“Nessuno può essere sottoposto a tortura né a pene o trattamenti inumani o degradanti”
(art 3- Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti dell’Uomo e delle libertà fondamentali.)


“ Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato.”
(Art 27 co. 2 – Costituzione Italiana).

News

06-02-2018 - Diritto di difesa. Astensione dalle udienze
La Suprema Corte ha ribadito il principio che l'astensione del difensore dalle udienze non è riconducibile nell'ambito dell'istituto del legitt... [ Leggi tutto ]

06-02-2018 - Istanza di misura alternativa. Dichiarazione o elezione di domicilio
La Suprema Corte ha ribadito il principio che l'istanza di differimento dell'esecuzione della pena e di misura alternativa alla detenzione, ai sensi d... [ Leggi tutto ]

06-02-2018 - Affidamento in prova al servizio sociale. Risarcimento del danno
La Suprema Corte ha ribadito il principio secondo cui, da una parte, l'avvenuto risarcimento del danno non è requisito per l'ammissione alla mi... [ Leggi tutto ]

30-01-2018 - Ordinamento penitenziario. Artt. 35-bis-35-ter o.p.(Cass. sez. un. n. 3775/2018).
La Corte di Cassazione a sezioni unite ha affermato i seguenti principi di diritto: "La prescrizione del diritto leso dalla detenzione inumana e degra... [ Leggi tutto ]

29-01-2018 - Permesso di soggiorno. Unioni di fatto
C’è una importante presa di posizione nei confronti della tutela delle unioni e dei legami che, anche se di mero fatto (la coppia, nella ... [ Leggi tutto ]